Lettere di un bastardo al Papa ( Castelvecchi, 2018)

Ediciˇn italiana de las quince cartas enviadas por el autor al Papa Francisco, solicitando ayuda para encontrar a su madre biolˇgica... para que se abran los archivos ocultos de la iglesia espa˝ola.


Quindici lettere indirizzate a Papa Bergoglio. Quindici lettere che non hanno mai ricevuto risposta. Sono le lettere che l?avvocato spagnolo Enrique J. Vila Torres ha redatto di proprio pugno per implorare il Pontefice di aprire finalmente gli archivi che permetterebbero a lui, e a centinaia di altri ?bambini rubati?, di ritrovare la propria madre biologica. Ancor oggi, infatti, a distanza di trent?anni, molte istituzioni religiose rifiutano di aprire gli archivi, impedendo il desiderato incontro tra madri e figli sottratti coercitivamente o con l?inganno alla nascita. Le lettere, qui pubblicate per la prima volta in un libro, sono il grido accorato di un?intera comunitÓ che reclama giustizia e veritÓ. Nel rivolgersi al Papa, Vila Torres non nasconde le responsabilitÓ di alcuni esponenti della Chiesa cattolica nel fenomeno del furto dei bambini durante la dittatura, ma il suo tono Ŕ gentile e si pone su un piano di fraterna intesa riguardo il bene della vita che pu˛ essere salvaguardato anche in circostanze molto difficili. Risponderanno questa volta le istituzioni religiose? Potranno finalmente tante persone vedere riconosciuti i loro diritti?

VILA TORRES BUFETE DE ABOGADOS
bufetevila@bufetevila.com
© PiensaNet